Etiopia | Progetto Continenti

8

Centro Blein in Etiopia

Progetto Continenti è presente ad Hawassa dal 2005.

Hawassa in quegli anni era una tipica città africana di medie dimensioni che da lì a poco avrebbe mostrato tutta la sua complessità e la sua vocazione ad ingrandirsi ed allargarsi a dismisura.

Awassa apr 07 - 011a bisL’urbanizzazione “selvaggia” è un fenomeno presente in moltissime realtà del sud del mondo: intere popolazioni abbandonano le aree rurali ed emigrano sperando di trovare nel “miraggio urbano” nuovi orizzonti e possibilità di sopravvivenza, ma trovando poi, di fatto, altre povertà e diseguaglianze tutte “cittadine”.

Le autorità locali, per le crescenti necessità a livello socio-sanitario ed economico della città, ci hanno richiesto di essere presenti ed avviare un progetto di ampie dimensioni che rispondesse alle diverse esigenze e problematiche legate ai quartieri periferici della città in forte espansione.

Dopo la firma di un accordo quadro con l’amministrazione cittadina e l’assegnazione di un terreno di 1,5 ettari nel quartiere periferico di Tabor ad Hawassa, Progetto Continenti ha quindi avviato e realizzato un programma pluriennale e multi settoriale, con l’obiettivo di migliorare le condizioni di vita delle comunità presenti nel quartiere, con particolare attenzione verso le donne più svantaggiate e verso i tantissimi bambini residenti.

Il quartiere Tabor, infatti, rispecchia il forte contrasto tra un innegabile sviluppo economico urbano e la presenza di grandi sacche di povertà estrema.

Il Centro Blein è diventato operativo nel 2006. Il nome “Blein” in amarico significa “iride”, la parte dell’occhio che gli Etiopi considerano più preziosa.

La storia del Centro Blein ha visto un percorso costante e fedele con la popolazione locale focalizzato su attività e servizi che rispondessero ai diversi bisogni espressi dalla comunità, anche in collaborazione con associazioni ed ONG locali, tra cui JeCCDO e Shiny Days.

Il Centro sorge in un appezzamento di terreno piuttosto grande, nel cuore del quartiere Tabor e quindi facilmente accessibile e aperto a tutti durante la giornata. E’ composto da un centro di salute, un grande tukul, piccole strutture polifunzionali, una scuola materna, spazi coltivati con piccoli orti comunitari ed ampi spazi ricreativi per giovani.

et15Il Centro di salute offre, con un’apertura diurna molto ampia e con reperibilità notturna, un poliambulatorio con servizi sanitari di base e di pronto soccorso, assistenza pediatrica, una sala per il travaglio e per il parto, attività di pianificazione familiare e di educazione sanitaria su temi quali l’alimentazione, l’igiene e le pratiche nocive, un laboratorio di analisi, vaccinazioni, test sanitari in loco e presso diverse comunità e realtà più periferiche.

I nostri servizi hanno potuto garantire, così, il diritto alla salute a tutta la comunità del quartiere.

Con la scuola materna si è data una concreta risposta ai bisogni delle mamme del quartiere (spesso capo-famiglie sole) di poter lavorare per provvedere alle esigenze familiari sapendo di poter affidare i loro bambini più piccoli ad una realtà che si prenda cura di loro. La struttura è spaziosa e funzionale ed accoglie ogni giorno fino ad 80 bambini dai 3 ai 6 anni, a tempo pieno, fornendo loro il pasto, accolti in un ambiente sicuro e stimolante per la loro crescita. Le maestre dell’asilo utilizzano il metodo educativo Montessori.

Infine, mettendo in gioco la propria competenza e creatività, il gruppo dei giovani del Centro Blein si impegna a favore della collettività realizzando, attraverso spettacoli di teatro di strada e di educazione popolare, percorsi educativi e formativi su tematiche di promozione sociale quali la prevenzione dell’Aids e l’abbattimento di pregiudizi sessuali e culturali.

Le attività del Centro sono gestite da operatori locali etiopi.

_____________________________________________________________________________

La Regione Puglia ha finanziato il progetto dal titolo “Sostegno integrato alle famiglie in situazione di vulnerabilità presso il Centro Blein”, di Hawassa, Etiopia, con un contributo pari a € 24.619,50. Le attività sono iniziate a marzo 2019 e avranno durata di 1 anno.

L’obiettivo è contribuire a migliorare le condizioni di vita delle famiglie e dei bambini in condizioni di vulnerabilità del quartiere Tabor di Hawassa.

Tale obiettivo generale sarà conseguito fornendo da una parte servizi di qualità a livello educativo, igienico-sanitario ed alimentare ai bambini e alle famiglie della scuola materna del Centro Blein e dall’altro con la creazione di uno sportello di supporto psicosociale in cui le mamme possono essere prese in carico dalla figura di uno social worker e, contestualmente, informate sulle opportunità di sostegno messe a disposizione della autorità locali.

Per conseguire il primo obiettivo sarà necessario potenziare alcune risorse (materiali didattici, giochi) della scuola, incrementare la produttività dell’orto disponibile per la coltivazione di ortaggi, verdure e frutta da utilizzare per la mensa della scuola. Infine si realizzerà una struttura di aggregazione socio-culturale in cui si realizzeranno spettacoli di sensibilizzazione per le famiglie del quartiere.

Una particolare attenzione verrà data alle neo mamme che partoriranno all’interno della nostra clinica, alle quali verrà offerto un kit nascita contenente vestitini, cibo, sapone, materiale informativo sulla salute e sulla nutrizione del neonato. Questo permetterà di incentivare le donne a preferire al parto in casa quello in strutture sanitarie che possano dare assistenza in caso di problematiche.


La Chiesa Evangelica Valdese (Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi) ha approvato la richiesta di finanziamento Otto per Mille 2018 dal titolo “Consolidamento della promozione della salute materno infantile per le donne svantaggiate di Hawassa” per un importo pari a € 11.510,00.

Il progetto si svolge presso il Centro Blein ed avrà la durata di 12 mesi a partire da dicembre 2018.

L’obiettivo primario è migliorare l’accesso ai servizi sanitari materno infantili e le condizioni igienico sanitarie delle donne svantaggiate e dei bambini vulnerabili della circoscrizione di Tabor (Hawassa).

Le attività progettuali mirano a potenziare i servizi offerti dall’esistente clinica del Centro Blein.

I diretti beneficiari saranno gli abitanti  del quartiere e, grazie all’attivazione di un servizio di outreach, anche la popolazione residente nelle aree periferiche della circoscrizione. Potranno usufruire delle attività di educazione alla salute, della promozione di una corretta alimentazione ed igiene, oltre che dei servizi di vaccinazione e di assistenza prenatale alle donne in gravidanza. Indirettamente la presente azione avrà ricadute positive sulla comunità e sulle famiglie delle donne beneficiarie che vedranno un miglioramento della loro salute, alimentazione e delle proprie condizioni igienico-sanitarie ed economiche.

Seleziona la tua donazione

  • 1 Backer

    Finanzia l'alimentazione di un bambino dell'asilo per un mese

  • Backers

    Sostieni il fornimento di un servizio di supporto psico-sociale a una donna

  • 1 Backer

    Sostieni tutte le spese per le attività della clinica per una settimana