Lasciti testamentari | Progetto Continenti

Un lascito testamentario è un atto di grande responsabilità civile verso chi si ama e verso coloro con cui si desidera condividere i propri ideali di amore e di solidarietà. Per questo motivo deve essere avvicinato con serenità, senza paura o superstizione.

Con un lascito testamentario o una donazione in memoria, a favore delle persone che sosteniamo nei nostri progetti, si può trasformare il dolore di una vita che si è spenta in speranza per una vita nuova.  Questo gesto di solidarietà grande e nobile permette al frutto del proprio lavoro e dei propri beni di divenire seme per altri.

Il proprio passato diventa futuro per chi ha più bisogno di aiuto.

Lasciando i tuoi beni a Progetto Continenti ci dimostrerai un forte legame di fiducia e ci permetterai di accogliere e formare i giovani più bisognosi delle zone più remote e povere del Guatemala o della Cambogia, di fornire servizi sanitari fondamentali per  mamme e bambini in difficoltà ad  Hawassa – Etiopia, garantire la sicurezza alimentare alle famiglie del Myanmar e molto altro ancora.

Non ha importanza l’entità del dono: anche piccole somme od oggetti possono costituire un lascito testamentario.

La nomina di un ente non profit a erede di una quota del patrimonio oppure quale ente beneficiario di un legato (cioè di una disposizione a titolo particolare), deve rispettare il limite della “quota di riserva”, cioè di quella quota che spetta per legge agli eredi legittimari: coniuge, figli legittimi, naturali, legittimati e adottivi, nonché, in assenza di figli, ascendenti legittimi. Quanto non rientra nella suddetta quota viene definito, invece, “quota disponibile” e di questa è possibile disporre a piacimento.

Il lascito può essere di piccolo o grande importo. Una donazione può essere in denaro, di un immobile, di un oggetto di valore o di una polizza assicurativa sulla vita (l’importo dell’assicurazione sulla vita, non fa parte del patrimonio ereditario e può essere intestata a beneficio di un’istituzione benefica).

Il lascito e la donazione a favore di organizzazioni benefiche è poi esente da imposte e viene sottratto dal valore netto delle proprietà nel calcolo dell’esatto ammontare delle imposte.

Questo gesto semplice e non vincolante, può infatti essere ripensato in qualsiasi momento, sosterrà tutti coloro che nel mondo stanno beneficiando e beneficeranno dei nostri progetti e aiuterà a dare maggiore efficacia, forza e continuità al nostro operato, affinché sempre più persone possano essere raggiunte dalla vostra solidarietà.

Il Centro Sangkheum in Cambogia sta aiutando i giovani più poveri della provincia di Angkor a trovare un lavoro dignitoso; il Centro Blein in Etiopia accoglie ed assiste adulti e bambini che non avrebbero potuto avere un sostegno da nessun altra realtà; presso il nostro Centro MilFlores in Guatemala i giovani che aiutiamo a prepararsi ad avere un lavoro ovengono dalle famiglie più povere e abbandonate della zona. Anche in Nicaragua si prospetta un Centro che accoglierà bambini malati terminali di cancro…

Amici, contiamo veramente su di voi.

Che bello lasciare una parte di quanto è stato accumulato durante tutta una vita a beneficio di persone che non incontreremo mai ma che lasciano il loro volto impresso dentro di noi (Gesù di Nazareth ha detto la stessa cosa con parole diverse!)

E poi … avete tutti sufficiente esperienza per sapere quanto sia vero che: c’è più gioia nel dare che ricevere!

Non è mai troppo tardi per fare progetti, per pensare al futuro, per decidere di lasciare un segno della propria generosità.

Grazie del vostro buon cuore e del vostro ricordo.

Un saluto affettuoso e un grande abbraccio,

Giuseppe Florio,

Presidente e fondatore di Progetto Continenti

 

Seleziona la tua donazione

  • 1 Backer

    Finanzia l'alimentazione di un bambino dell'asilo per un mese

  • Backers

    Sostieni il fornimento di un servizio di supporto psico-sociale a una donna

  • 1 Backer

    Sostieni tutte le spese per le attività della clinica per una settimana