Etiopia, un gigante tra carestia e rapido sviluppo – Federica Zoja, Avvenire.it – 16/12/2015 | Progetto Continenti

1

L’Etiopia si trova ad affrontare «la più grave siccità degli ultimi 30 anni», ha dichiarato Hailé Mariam Desalegn, primo ministro della nazione sub-sahariana, lanciando un appello alle Nazioni Unite.

Il drammatico messaggio fotografa una realtà inequivocabile: circa 10 milioni di etiopi sono in ginocchio per un fenomeno di certo non nuovo nel Paese (le carestie del 2011, del 2008 e, più indietro nel tempo, del 1984-1985 hanno fatto centinaia di migliaia di vittime), ma inedito in aree normalmente fertili. La mancanza totale di precipitazioni piovose dall’inizio del 2015 ha inciso con la scure sui raccolti dell’anno e sulla redditività dell’allevamento di bestiame; e il 2016 non sarà migliore. Le autorità hanno disposto stanziamenti eccezionali, destinati alle infrastrutture e riconvertiti, ma senza un sostegno esterno – non armi né soldati, ma cibo, medicine e personale preparato – gestire un’emergenza simile sarà arduo.

Quanto sta accadendo impone un’attenta riflessione. A chi pensa che questa sia “la solita storia africana di povertà e mal governo” va detto che nel grande continente c’è molto di nuovo e le categorie di valutazione occidentali devono mettersi al passo con i tempi. L’Etiopia, in tal senso, è un caso-simbolo. Il popoloso Paese del Corno d’Africa, in marcia verso i 100 milioni di abitanti, è “in via di sviluppo” e punta a diventare una nazione “a medio reddito” nell’arco dei prossimi dieci anni. Addis Abeba è entrata nel mirino degli investitori stranieri – anche italiani – grazie a percentuali di crescita economica da capogiro: nell’anno fiscale compreso fra il luglio 2013 e il giugno 2014, il Pil ha fatto registrare un incremento del +10,6%, nell’anno successivo del +10,4%. Risultati ancora più significativi, se confrontati con il +4,8% del Kenya e il +7,9% del Ruanda, già noti ai mercati e in leggero declino…

 

Per leggere l’articolo per intero: http://www.avvenire.it/Mondo/Pagine/etipia-gigante-a-due-facce.aspx

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seleziona la tua donazione

  • 1 Backer

    Finanzia l'alimentazione di un bambino dell'asilo per un mese

  • Backers

    Sostieni il fornimento di un servizio di supporto psico-sociale a una donna

  • 1 Backer

    Sostieni tutte le spese per le attività della clinica per una settimana