Guatemala

2

Lettera da un giovane ospite del Centro MilFlores: Isaias Choc Choc

Mi chiamo Isaias Choc Choc, ho 18 anni, e vengo dal villaggio Agua Negra che si trova a 4 ore di distanza dal Comune di San Luis, nel Dipartimento del Petén. Sono il secondo di cinque fratelli, vivevo con mio padre e mia madre.
Attualmente sto frequentando il quinto anno della scuola per periti contabili.
Mia madre si dedica alla casa e aiuta mio padre nel lavoro dei campi, in particolare nella semina di mais e fagioli.
Questo lavoro purtroppo non è sufficiente per andare avanti, mantenere la famiglia e farci studiare.
Il denaro che si guadagna è poco, mio padre non ha uno stipendio fisso e per questo motivo non ci ha potuto garantire gli studi. Noi figli abbiamo aiutato a coltivare la terra, ma non è stato facile.
Io ad esempio dovevo lavorare mezza giornata e anche cercare di studiare, ma dato che non avevo i soldi per pagarmi il bus dovevo camminare due ore per andare a scuola nel villaggio Secoyab.
Ma era l’unico modo per poter studiare.
Finito il terzo anno, ho dovuto però lasciare la scuola: dovevo andare alla comunità di Machaquilalto e avrei dovuto impiegare 3 ore e mezza per arrivarci.
Così, per un anno, mi sono dedicato al lavoro per aiutare mio padre con le spese della casa e permettere ai miei fratelli di frequentare le elementari. Avevo 15 anni.
Poi abbiamo saputo che al Centro MilFlores davano delle borse di studio a giovani con poche risorse economiche ma che volevano impegnarsi davvero per avere un buon lavoro nel futuro, per potere andare avanti e aiutare le proprie famiglie.
Nel 2016 ho avuto così l’opportunità di riprendere la scuola e iniziare il quarto anno di Perito Contabile con indirizzo informatico; e siccome ho avuto dei buoni voti ho potuto studiare anche nel 2017.
 Sono  ormai due anni che vivo al Centro e grazie al mio comportamento e alla mia voglia di fare sto riuscendo ad ottenere ciò che desidero, per diventare un professionista, essere in grado di aiutare un domani i miei genitori, e in particolare fare in modo che il mio fratellino più piccolo, che ha dovuto lasciare la scuola per le difficoltà della mia famiglia, possa frequentare le elementari e riprendere a studiare.
GRAZIE Centro MilFlores!
1

Aiutaci a farli crescere – Approfondimento sul Centro Milflores

“Aiutaci a farli crescere” è il titolo della campagna per il 5 per mille di Progetto Continenti di quest’anno, tramite la quale vogliamo approfondire gli aspetti più complessi e spesso sconosciuti dei progetti di cooperazione internazionale che hanno come destinatari dei minori.

Per quanto riguarda il Centro Milflores, realizzato per bambini senza genitori o a rischio di violenze e/o abusi in Guatemala, abbiamo deciso di approfondire il tema della sostenibilità dei progetti di cooperazione e sviluppo e, in particolare, quello della sostenibilità alimentare…

Read More

3

Il Guatemala diventa il principale fornitore di energia elettrica in Centro America – Atlasweb.it – 11/12/2015

E’ Il Guatemala il principale fornitore di energia elettrica in Centro America con circa 1000 GWH esportati nel 2014, principalmente verso il Salvador: ad annunciarlo, la direttrice della Comisión Nacional de Energía Eléctrica de Guatemala, Silvia Alvarado de Córdoba, in un convegno a Panama organizzato da Market Group.

Read More

0

Gran Canale: commissione annuncia, inizio lavori nel 2016 – Misna.org – 4 novembre 2015

Cantieri aperti nel 2016 e lavori conclusi nel giro di, massimo, cinque anni: questi i tempi previsti dall’apposita commissione statale per la costruzione del Gran Canale del Nicaragua, il mega progetto interoceanico concepita come alternativa al Canale di Panamá.

Read More

Seleziona la tua donazione

  • Backers

    Finanzia l'alimentazione di un bambino dell'asilo per un mese

  • Backers

    Sostieni il fornimento di un servizio di supporto psico-sociale a una donna

  • 1 Backer

    Sostieni tutte le spese per le attività della clinica per una settimana