Etiopia | Progetto Continenti - Part 3

0

Ricostruzione del tetto dell’asilo del Centro Blein

Ringraziamo la comunità parrocchiale di Santa Caterina di Via Napoli a Genova che nel periodo quaresimale e pasquale sosterrà la ricostruzione del tetto dell’asilo del Centro Blein in Etiopia.

Saranno in particolare coinvolti i catechisti e i tanti bambini a cui indirizziamo il nostro più grande

Grazie

 

0

Israele apre le porte agli ebrei di Etiopia

Il governo israeliano riaprirà le porte agli ebrei etiopi. L’esecutivo di Tel Aviv ha annunciato ieri di avere intenzione di estendere la legge del ritorno (aliyah) a qualsiasi etiope che riuscirà a dimostrare di avere un’identita’ ebraica. Per costoro sara’ quindi possibile entrare e stabilirsi in Israele.

Read More

0

Nilo, Grande diga della rinascita etiope: trovato l’accordo tra Sudan, Egitto ed Etiopia – Greenreport.it – 30/12/2015

La costruisce Salini Impregilo e sarà la più grande dell’Africa.

Dopo tre giorni di colloqui nella capitale sudanese Khartoum, i ministri degli esteri e dell’irrigazione di Sudan, Egitto ed Etiopia hanno firmato un accordo sulla Grande diga della rinascita etiope (Grand Ethiopian Renaissance Dam Project – GERD).

Read More

0

Aggiornamenti sul Centro Blein

Il Centro Blein prosegue nelle sue attività giornaliere tra bambini che studiano e giocano, donne che coltivano l’orto comunitario e che cercano di intraprendere una propria attività generatrice di
reddito, mamme, bambini ed adulti che usufruiscono giornalmente dei servizi offerti dalla clinica.

Read More

0

“El niño” e l’insicurezza alimentare, più di 7 milioni a rischio – Misna.org – 21 ottobre 2015

“I fondi stanziati dalla comunità internazionale non sono arrivati in tempo a prevenire il fenomeno, ma la situazione è ora sotto controllo”: con queste parole il ministro dell’Informazione di Addis Abeba, Redwan Hussein, ha cercato di ridimensionare gli allarmi sollevati da varie agenzie non governative sull’emergenza alimentare in corso nel paese.

Read More

1

Il khat è un nuovo ‘oro verde’? – Vincent Hiribarren, Libération – 28/09/2015

Il khat è abbastanza sconosciuto da noi. Tuttavia è consumato in numerosi Paesi dell’Africa dell’est (principalmente Somalia, Kenya, Etiopia e Uganda) o in Yemen, dove è una delle principali coltivazioni. La pianta si è espansa ben oltre la propria regione d’origine, ed oggi è coltivata in Africa del Sud, in Mozambico e in Madagascar.

Read More

Seleziona la tua donazione

  • 1 Backer

    Finanzia l'alimentazione di un bambino dell'asilo per un mese

  • Backers

    Sostieni il fornimento di un servizio di supporto psico-sociale a una donna

  • 1 Backer

    Sostieni tutte le spese per le attività della clinica per una settimana