Servizio Civile Universale | Progetto Continenti

Progetto Continenti nel 2019 ha partecipato al bando del Servizio Civile Universale (SCU) per il progetto “Animare territori solidali coi minori” con capofila il CIPSI.

Il programma è finanziato dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Le due volontarie selezionate, Alessia Cardillo e Vanessa Brambatti, insieme alla referente OLP (Operatrice Locale di Progetto) Martina Andretta hanno svolto da dicembre 2018 a dicembre 2019 attività di educazione alla cittadinanza globale presso l’Istituto Superiore Cine e TV Rossellini di Roma.

Sintesi del progetto formativo:

Obiettivo generale: migliorare la consapevolezza dei ragazzi delle due classi prescelte relativamente a temi legati all’interculturalità e alla cittadinanza globale, con particolare riguardo agli alunni che provengono da situazioni disagiate, proponendo loro un percorso di sensibilizzazione, informazione ed educazione sui propri diritti e sulla solidarietà internazionale, che li veda coinvolti attivamente.

Obiettivi specifici:
1) Promuovere la sensibilizzazione sul rispetto di sé e degli altri, con particolare riferimento ai diritti umani universali
2) Rafforzare la loro capacità critica di giudizio, favorendone la consapevolezza su potenzialità e condizioni personali, infondendo loro fiducia nelle proprie capacità
3) Facilitare l’inclusione sociale dei minori in condizioni di disagio o esclusione, attraverso la rivalutazione del processo scolastico e del rapporto alunno-insegnante
4) Incoraggiare azioni di cittadinanza responsabile e di solidarietà nei confronti di persone che vivono in situazioni di disagio ed esclusione

Attività previste per il raggiungimento degli obiettivi

Al fine di raggiungere gli obiettivi specifici verranno organizzati: dibattiti, presentazioni, laboratori e iniziative legate ai temi dei diritti dei minori e dei migranti attraverso giochi di ruolo, letture, racconti, video motivazionali, dando ampio spazio ai ragazzi nelle loro espressioni libere e creative, favorendo il lavoro di squadra e l’apprendimento di gruppo.

I temi trattati verteranno su:
 solidarietà
 emarginazione
 inclusione ed integrazione
 migrazioni
 vulnerabilità
 forme di violenza
 umanizzazione/disumanizzazione
 diritti umani
 libertà
 responsabilità

L’approccio sarà interculturale, dando voce a racconti di solidarietà, amicizia e fratellanza. I giovani saranno accompagnati nel riconoscere ogni forma di discriminazione attraverso una conoscenza approfondita dei diritti universali dell’uomo. Durante queste attività sarà dato spazio a confronti e dibattiti, in modo da favorire l’ascolto di sensazioni, esperienze ed emozioni dei ragazzi, supportandoli nell’approfondimento di concetti legati a solidarietà, rispetto e tolleranza.
Se necessario e ove possibile, le volontarie potranno affiancare gli insegnanti di sostegno dei minori in situazione di disagio, per far fronte a delle tematiche complesse che potrebbero emergere impedendone la corretta integrazione o generando episodi di esclusione sociale. L’affiancamento avrà il fine di ridurre al minimo gli attriti con il resto della classe e favorire la creazione di un ambiente collaborativo e solidale.

Metodologia di lavoro

Il percorso formativo si baserà su:
– educazione alla cittadinanza globale
– educazione ai diritti umani
– educazione interculturale
– pedagogia degli oppressi di Paulo Freire
Relativamente all’ educazione alla cittadinanza globale si tratteranno i seguenti temi:
 DEMOCRAZIA → nella società contemporanea costituisce un valore largamente condiviso anche se non è ancora presente in tutte le nazioni o lo è in modo parziale
 PRINCIPIO DI RESPONSABILITÀ → comporta un’educazione al concetto di reciprocità dei diritti e dei doveri
 SPECIFICITÀ DEI DIRITTI E DEI DOVERI → comporta l’apprendimento delle articolazioni dell’educazione alla cittadinanza
 PLURALITÀ DEI SOGGETTI → l’educazione alla cittadinanza non riguarda solo il complesso di soggetti ma salvaguarda anche tutti i diritti del singolo
Relativamente all’educazione ai diritti umani, si terrà come riferimento la Dichiarazione universale dei diritti dell’Uomo, ratificata nell’Assemblea ONU nel 1948, in cui i diritti di libertà e uguaglianza sono riconosciuti come “diritti naturali, essenziali e inalienabili” che ognuno porta con sé come membro della società, principio da cui deriva il dovere dello Stato di tutelarli.


Il progetto presentato da Progetto Continenti per il 2020-2021 è stato approvato ma non finanziato. Segnaliamo, comunque, i progetti finanziati con CIPSI capofila al link che segue:

http://cipsi.it/presenta-la-tua-candidatura-fai-il-servizio-civile-con-noi-in-italia-o-allestero/

Rimaniamo fiduciosi che il disegno di legge depositato in Parlamento per incrementare i fondi del Servizio Civile Universale per i progetti valutati positivamente possa essere approvato alla luce della formazione del nuovo Governo.


Seleziona la tua donazione

  • 1 Backer

    Finanzia l'alimentazione di un bambino dell'asilo per un mese

  • Backers

    Sostieni il fornimento di un servizio di supporto psico-sociale a una donna

  • 1 Backer

    Sostieni tutte le spese per le attività della clinica per una settimana