Aggiornamenti sul Centro Milflores | Progetto Continenti

0

Il Centro MilFlores in Guatemala accoglie, come da accordi con il Tribunale dei minori, ragazzi/e in difficoltà e che trovano nel nostro Centro accoglienza e un ambiente familiare. Parallelamente, consci ormai dei limiti che questa collaborazione presenta in termini di tempi di ospitalità troppo brevi e di mancanza di una vera e seria progettualità da parte del Tribunale stesso, stiamo partendo operativamente con l’ospitalità offerta a ragazzi/e provenienti dalle zone limitrofe al Centro che, a causa delle loro condizioni disagiate, risiederanno al MilFlores grazie alla collaborazione instaurata con la Pastoral Social della Chiesa locale.

La loro permanenza più duratura, rispetto a coloro che anche per brevissimi periodi vengono indirizzati a noi dal Tribunale, ci aiuterà a seguirli con maggior attenzione e cura, facendo sì che si possa donare loro una continuità sia sul piano educativo che su quello formativo (a cominciare da una frequentazione puntuale della scuola). Anche durante l’estate i bambini e i ragazzi ad oggi presenti sono stati seguiti nello svolgimento dei compiti e nel rafforzamento dei saperi.

Si è potuto notare un loro miglioramento generale dal primo al secondo bimestre nella maggior parte delle materie e i bambini dimostrano voglia e determinazione nel migliorarsi sempre.

Durante il mese di Luglio il Consiglio Nazionale per le Adozioni (CNA) ha invitato il nostro personale a partecipare a dei workshop, che si sono protratti fino al mese di settembre, in cui sono state offerte conoscenze e strumenti per rafforzare la capacità di gestione e organizzazione dei centri che prestano un servizio temporaneo di accoglienza per i bambini. Lo stesso personale del CNA, dopo una visita al Centro in cui ha intervistato i nostri piccoli ospiti, ci ha raccomandato di rafforzare gli incontri tra alcuni bambini molto problematici (anche in termine di non accettazione delle regole del Centro) e lo psicologo.

Negli ultimi mesi è stato costruito nel Centro un grande e bellissimo campo per basket, pallavolocalcetto, a cui possono accedere anche ragazzi residenti al di fuori del Centro, tra cui i figli di Roberto (vedi oltre) e di chi lavora alla Finca.

Le attività legate alla Finca sono proseguite con i lavori sulle piantagioni di grano, verdure, banane, gestione dell’orto del centro, pulizia delle vasche dei pesci, cura della mucca. Le attività di coltivazione e raccolta hanno risentito molto di alcune problematiche come la mancanza di impianti per l’irrigazione e la scarsità di acqua disponibile (dovuta ad una grave scarsità di piogge). Tutto ciò ha influenzato negativamente la produzione agricola e l’allevamento e ha portato ritardi significativi sulle attività pianificate.

Occorre sottolineare che comunque la finca produce alimenti che vanno ad abbattere in modo significativo la spesa per alimentazione degli ospiti del Centro!

Nella gestione della Finca Roberto, il responsabile, viene coadiuvato da alcuni ragazzi residenti che date le loro origini per lo più contadine, dimostrano maggiore competenza e disponibilità alla coltivazione agricola e al mantenimento delle strutture del Centro. In tal modo si desidera responsabilizzarli maggiormente, affidandogli un proprio pezzetto di terreno e formandoli sulla corretta gestione della terra anche al fine di renderla la più produttiva possibile. Il processo di apprendimento è anche agevolato dalla presenza di studenti provenienti dalla vicina scuola di Agraria che, applicando i loro studi sul terreno messo a disposizione dal MilFlores, condividono con gli ospiti anche questa opportunità.

Sono emerse delle difficoltà nel trovare una famiglia che operi stabilmente alla Finca a causa del grande carico di lavoro rapportato con la prospettiva di scarsi risultati legati alle straordinarie cattive condizioni meteorologiche della regione. La prossima missione sarà incentrata anche a capire se sussiste la reale possibilità di far risiedere una famiglia nella fattoria oppure se si dimostra più conveniente assumere, almeno in questa fase, della manovalanza non residente.

 

Doni solidali per il Centro Milflores

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seleziona la tua donazione

  • 1 Backer

    Finanzia l'alimentazione di un bambino dell'asilo per un mese

  • Backers

    Sostieni il fornimento di un servizio di supporto psico-sociale a una donna

  • 1 Backer

    Sostieni tutte le spese per le attività della clinica per una settimana